Il supporto per Windows XP sta per terminare

Computer Impazzito
Aiuto! Mi è scomparso Google!
29 gennaio 2014
Perchè amo Wordpress
Perchè amo WordPress
10 aprile 2014
Mostra tutto

Il supporto per Windows XP sta per terminare

vecchio sfondo win xp

E’ ufficiale! A partire da aprile di quest’anno Microsoft smette di fornire assistenza per il suo Sistema Operativo Windows XP e, di conseguenza, per l’Office 2003.

E così molte persone stanno ricevendo messaggi di avviso che, come da sempre quelli di “Windows qualunque versione” suonano un po’, come dire: minatori, minacciosi, intimorenti, inquietanti…

“…finisce l’assistenza!! Oddiomio e poi cosa succede?! Mi si  blocca il computer? Non posso più usarlo? E cosa devo fare?!”

Tranquilla, non succede niente e non devi fare niente!

Intanto leggiamo insieme cosa si dice nel sito di Microsoft

L’8 aprile 2014 terminerà il supporto per Windows XP. Ciò significa che non verranno più rilasciati aggiornamenti per Windows XP, nemmeno quelli di sicurezza. Nella stessa data termineranno anche gli aggiornamenti e il supporto per Office 2003.

La frase chiave è quella centrale e significa semplicemente che siccome ormai in commercio c’è una versione di Windows che è 3 passi avanti rispetto a XP (no! non dico come qualità!) i tecnici di Microsoft che passano le loro giornate a produrre quegli “aggiornamenti di sicurezza” che il computer ti chiede di fare all’incirca ogni 3 giorni, a partire dall’8 aprile smetteranno di occuparsi di XP e “aggiorneranno” solo le versioni successive.

La qual cosa non è affatto inquietante come può sembrare! E anzi non lo è in alcun modo per tutte quelle persone (e sono molte) che da tempo hanno “disabilitato” gli aggiornamenti automatici di Windows XP …e che vivono benissimo lo stesso!

E da questo puoi intuire come lo scopo ultimo di tutto ciò sia indurti a comprare la nuova versione di Windows!

Il che è anche normale nella logica di mercato!  Windows XP, infatti, ha un bel po’ di anni ormai e dopo XP sono già usciti Vista e Seven e Win8 ora già nella versione 8.1 …e se tutti ci teniamo stretto XP come fa Microsoft a guadagnare!

Cambiare il Sistema vecchio con uno nuovo

Niente allarme dunque sul fronte “fine dell’assistenza e degli aggiornamenti”, specie se sei un “normale utente” del computer e non l’amministratore di sistema di un grande ente (che a loro qualche problemuccio la da questa notiziola!)

Resta il fatto che Windows XP è un sistema ormai molto vecchio, quasi preistorico per come scorre il tempo nel mondo della tecnologia e, in genere, altrettanto vecchie sono le macchine che lo caricano!

Questo conta poco per chi usa da sempre i soliti 4 programmi nella versione originale. Ma mese dopo mese rischia di diventare un problema sempre più grosso per chi invece su questa vecchia macchina utilizza programmi di ultima generazione.

Programmi pensati e scritti per i computer di oggi e per le versioni attuali di Windows, rischiano di essere “troppo pesanti” per funzionare bene (al massimo delle loro prestazioni) su XP …e prima o poi, se vuoi restare al passo coi tempi, toccherà anche a te mandare in pensione il buon vecchio e fidato XP per passare a qualcosa di nuovo.

E visto che il nuovo di Microsoft è il niente affatto amato Win 8.1, (anche se alla fine per chi usa il PC nel tempo libero e non per lavorare va anche piuttosto bene!), mi sento di condividere il consiglio di tanti guru dell’informatica che invitano chi voglia lavorare con un sistema “stabile” e che non ti obbliga a spendere ogni due anni soldi in aggiornamenti, a passare a Linux e lo faccio con alcune parole “rubate” al sito dell’Istituto Majorana che da anni svolge un eccellente lavoro di “Diffusione Gratuita della cultura informatica” attraverso software liberi e gratuiti

XP non vien più aggiornato? …è la volta buona per passare a Linux che è facile da usare, veloce, bello, per tutti, sicuro, con tanti pregi e gratuito, anche per uso produttivo… Oggi Linux è più che maturo per essere utilizzato da tutti e dovunque…

 

Se ti è piaciuto dillo in giro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.