Scrivere senza distrazioni

Hosting: cos’è e perché è importante
23 giugno 2016
Cosa è un Troll
25 agosto 2016
Mostra tutto

Scrivere senza distrazioni

scrivere senza distrazioni

Qual’è la cosa più difficile quando devi scrivere un articolo per il tuo blog o un qualsiasi altro testo per il tuo sito?

Tra le fila degli esperti si mormora che oggi la parte più difficile non sia trovare una buona idea ma riuscire a mantenere la concentrazione sul testo per tutto il tempo necessario alla sua stesura.

Hai presente il detto “si stava meglio quando si stava peggio”?

Ecco, in un certo senso per la scrittura è proprio così.

Oggi scriviamo usando i programmi di video scrittura per il computer (detti anche editor di testo) che sono fantastici perché un programma di video scrittura, anche il più banale, ti permette di lavorare 100 volte meglio e più spedita rispetto alla vecchia macchina da scrivere

Vuoi mettere?! Il correttore ortografico, la possibilità di sovrascrivere una frase o una singola parola senza rifare mezzo testo, il copia e incolla, la possibilità di spostare i pezzi di testo da un punto all’altro del testo senza fare il collage.

E poi scrivi il testo una volta e se è un testo base su cui poi dovrai fare solo leggere modifiche (come quello di un preventivo) puoi trasformare il testo base in un modello di documento e usarlo infinite volte

E non stiamo nemmeno a parlare degli alberi risparmiati!

Il contro di tutti questi pro è che oggi il programma di videoscrittura lo abbiamo installato su un computer e quel computer è connesso a internet.

Ed essendo connesso a internet è anche connesso a Facebook, la posta, Twitter, G+, Skype e chi più ne ha ne metta.

Così succede che apri il tuo Editor di Testo per iniziare a scrivere e salta su il pop-up di Facebook e poi dlin dlin c’è posta per te e poi l’iconcina di Adobe lampeggia per avvisarti che dovresti aggiornare il PDF Reader e vuoi non dargli retta?! e poi la Claudia ha visto che sei a PC e ne approfitta per chiamarti in Skype e poi …guardi l’orologio e il tempo a tua disposizione è finito senza che tu abbia scritto una singola parola sul foglio.

Certo puoi lavorare con internet sconnesso, ma se scrivi articoli per cui ti serve poter controllare delle informazioni o dei dati al volo, internet ti serve.

Oppure puoi, ogni volta che scrivi, disattivare tutte le notifiche di sistema da parte di tutti i programmi… Sì certo! Come no?!

 

Programmi per scrivere senza distrazioni

La buona notizia è che c’è una terza soluzione che per me si è rivelata essere la migliore di tutte e che trovo spesso consigliata nei libri moderni sulla scrittura.

La soluzione è utilizzare un programma di Scrittura Senza Distrazioni.

Si chiamano proprio così e sono degli editor di testo che trasformano il desktop del tuo computer in uno schermo nero o in un foglio bianco. Punto.

Scompaiono tutte le barre e tutte le notifiche e davanti a te restano solo un colore di fondo ed il testo che stai scrivendo.

Qualche anno fa si faticava a trovare questi programmi, oggi ce ne sono diversi tra cui puoi scegliere sia Free che a pagamento.

Dopo averne provati un po’ ne ho tenuti due, entrambe Open Source e Free, che trovo fantastici e che alterno a seconda del tipo di testo che sto per scrivere

 

Q10

Il primo è Q10, che è anche uno dei primi che sono stati creati. Occupa zero spazio nel computer e neppure richiede di essere installato.

Simula lo schermo dei vecchi terminali permettendoti però di personalizzare alcune cose, come il colore e la grandezza del testo, il colore dello sfondo e alla via così.

Per entrare nelle opzioni devi usare i comandi da tastiera (quindi niente mouse!) e salva solo in formato .txt cioè il testo semplice, quello proprio della macchina da scrivere.

Ha un solo difetto: esiste solo nella versione per Windows

 

Focus Writer

A Q10 da qualche tempo ho affiancato l’utilizzo di Focus Writer che rispetto a Q10 ha un po’ di funzioni in più, come ad esempio la possibilità di lavorare in formato .rtf e suoi derivati, ovvero tipi di testo in cui puoi usare la formattazione di base: grassetto, italico, sottolineato e poco altro

Anche con FocusWriter fai tutto da tastiera ma, se sei mouse dipendente, puoi far apparire barre e menu (che in Q10 non ci sono proprio) semplicemente spostando il puntatore ad un lato dello schermo.

Altra particolarità di FocusWriter è la possibilità di scegliere tra 4 Temi base che vanno dallo schermo modello terminale (verde su nero), ad un foglio appoggiato sulla scrivania, ad una sorta di scrittura tra le stelle

Infine FocusWriter è disponibile per Win, Mac e Linux

 

Q10 è rimasto il mio programma preferito per lungo tempo e tutt’ora lo uso ogni volta che voglio proprio solo scrivere lasciando scorrere le dita sulla tastiera in compagnia del caratteristico suono dei tasti delle vecchie macchine da scrivere

Uso invece FocusWriter per gli articoli del blog dove spesso ho bisogno di poter mettere da subito un minimo di formattazione per evidenziare certe parole o frasi.

Ah! Dimenticavo quasi. Per scrivere senza distrazioni conviene anche Spegnere il Telefono  😉

 

E tu hai mai usato uno di questi programmi di scrittura senza distrazioni?

Se la risposta è sì raccontami qui sotto nei commenti quale e come ti ci trovi.

E se la risposta è no ma vuoi saperne di più chiedi pure, sempre qui sotto nei commenti.

 

Se ti è piaciuto dillo in giro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.