Mobilegeddon e l’era dei siti Mobile

componenti costo sito web
Quanto costa un sito? Le 4 voci principali
22 settembre 2015
FreeFileSync sincronizzazione e backup
Metti i tuoi file al sicuro con FreeFileSync
29 settembre 2015
Mostra tutto

Mobilegeddon e l’era dei siti Mobile

mobilegeddon che fare

Si chiama Mobilegeddon, è l’ultimo cucciolo di casa Google, è arrivato ad aprile 2015, dopo la non normata normativa sui cookie è il maggior spauracchio di chi ha un sito web e oggi te ne parlo a modo mio.

 

Cos’è Mobilegeddon?

“Mobilegeddon” è il nome del nuovo algoritmo che Google usa per stabilire se il tuo sito sia ben navigabile da “mobile” ovvero da iPhone e Smartphone di varia marca.
Il responso di questo nuovo oracolo determina in quale pagina dei risultati di ricerca apparirà la tua creatura quando viene cercate dai telefoni (i tablet qui vengono considerati al pari dei desktop)

Inoltre se il tuo sito è considerato “Mobile Friendly” questo apparirà chiaramente indicato nel risultato di ricerca.

 

Come fai a sapere se il tuo sito soddisfa Mobilegeddon?

Semplicissimo:

  1. collegati alla pagina di Google dedicata a Mobilegeddon
  2. inserisci l’indirizzo del tuo sito nell’apposita casella
  3. premi il pulsante ANALIZZA e
  4. aspetta il responso dell’oracolo
  5. ripeti l’operazione anche per le pagine importanti all’interno del sito, in modo da assicurarti che il responso non sia legato alla sola home page

Se la risposta è OK …sei a posto così!

Se la risposta è “AHIAHIAIAHIAI” …forse che forse è il caso che tu ti decida una buona volta a dare una rimodernata al tuo vecchio sito.

 

E perchè dovrebbe interessarti tutto ciò?

Semplicemente per una questione di grandi numeri.

Sempre più persone navigano sempre più spesso anche o addirittura solo dal telefonino.

Si capisce anche già solo girando in metropolitana ma per dare maggior peso a questa affermazione ecco un utile grafico

mobilegeddon-2-mary-meeker-mobile-usage-per-day-2-1024x615Vedi quindi come sia importante che il tuo sito sia facilmente rintracciabile anche nelle ricerche da mobile. Ma se il tuo sito non è mobile-friendly potresti ritrovartelo in prima pagina sui desktop ma in 402esima sui telefoni.

 

Ma qual’è l’utilità pratica di un sito friendly?

Questo nuovo algoritmo da concretezza e ufficialità alle predicazioni dei più lungimiranti tra i web-sapientoni, riguardo all’importanza dell’usabilità di un sito da tutti sistemi di navigazione.

Ok Mobilegeddon si concentra sull’usabilità da telefono, ma per il fatto stesso che penalizza i siti non friendly, obbliga i titolari di sito web a fare un pensierino sull’intero discorso usabilità,

“Usabilità” che, lungi dall’essere una parolaccia da nerd, è invece sinonimo di:

“sito che gli utenti trovano semplice ed immediato da navigare”.

Che a sua volta richiama l’importante concetto:

“più facilmente si muovono gli utenti nel tuo sito, maggiori possibilità hai di trarne un guadagno”

Perchè il tuo sito è la tua vetrina, come dico sempre. E se hai una vetrina è perchè hai qualcosa da vendere giusto?

Ma se la gente non entra nel tuo negozio perchè la vetrina è talmente caotica che non si capisce neppure dove sta la porta… hai voglia a distribuire volantini promozionali.

 

Non basta un buon tema per fare un buon sito.

C’è però una particolarità in tutta questa cosa del Mobilegeddon di cui si sente parlare troppo poco.

Il nuovo algoritmo controlla che il tuo sito abbia un tema grafico adattabile anche alla navigazione da smartphone e un menu che abbia la capacità di trasformarsi in quel bottone a 3 lineette orizzontali che troviamo sempre più spesso.

Mobilegeddon però non legge cosa c’è scritto nelle voci di menu e cosa nelle pagine del sito, cosa viene messo in risalto e cosa no, quanti clic devo fare per arrivare al tuo castello bello bello con la fede e con l’anello…

E così in giro per il web continuano ad esserci siti che passano il test Mobilegeddon test perchè basati su un CMS (tipo WordPress) che carica un tema grafico già predisposto per il mobile-friendly, ma che sono comunque delle vere e proprie ciofeche oltre che dei monumenti alla complessità

E il tuo sito com’è?  Passa il mobilegeddon-test?

E lo “SCUB” test?
(SCUB = semplice, chiaro, usabile e bello)

Se ti è piaciuto dillo in giro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.